• Home > Santuario di San Michele Arcangelo

Basiliche e santuari


Santuario di San Michele Arcangelo


  • Santuario di San Michele Arcangelo
    Ph. Carlos Solito
    Santuario di San Michele Arcangelo
  • Grotta
    Ph. Pasquale Gatta
    Grotta

Il Santuario di San Michele Arcangelo si trova nel cuore di Monte Sant’Angelo ed è iscritto nella Lista dei patrimoni dell’Umanità dell’Unesco dal giugno 2011.
 
Si tratta di uno dei luoghi sacri all’Arcangelo più celebri al mondo, incastonato sul tracciato dell’antica Via Sacra Langobardorum. Sorge su un’altura, circondato dal tipico paesaggio impervio e verdeggiante del Gargano, dove la candida facciata accoglie i pellegrini con due grandi arcate, sovrastate da una nicchia con la statua di San Michele.
 
Dal vestibolo, si accede alla scalinata di 86 gradini che conduce alla Sacra Grotta, luogo delle apparizioni di San Michele e cuore del santuario. Qui si legge un’iscrizione con le parole dell’Arcangelo che consacrarono in eterno questo luogo mistico:  “Dove si spalanca la roccia, lì saranno perdonati i peccati degli uomini”.
 
L’altare barocco del Santissimo Sacramento e quello della Vergine si aggiungono al magnifico altare maggiore dominato dalla statua marmorea che raffigura il Principe delle Milizie Celesti.
 

  • Un po' di storia

    La grotta sotterranea era probabilmente un luogo di culto fin dalla dominazione greca. La fondazione del santuario avvenne tra V e VI secolo d.C. per iniziativa del vescovo di Siponto Lorenzo Maiorano, dopo ben tre apparizioni dell’Arcangelo. Divenuto sacrario nazionale dei Longobardi, nei secoli successivi subì attacchi saraceni e restaurato dall’arcivescovo di Benevento Aione nel IX secolo. Normanni e Angioini lasciarono il segno del proprio dominio nella “Celeste Basilica”, oggi affidata alla Congregazione di San Michele Arcangelo.   

  • Architettura

    Disposto su due livelli, il santuario accoglie i fedeli con la facciata romanica e il campanile, anche detto torre angioina. Nel sottosuolo si sviluppano invece la Sacra Grotta, cui si accede da una scalinata scavata nella roccia, il Museo e le cripte. Qui si scorgono numerose iscrizioni incise nella roccia, anche a caratteri runici, testimonianza del passaggio di pellegrini fin dall’epoca longobarda.

  • Opere principali

    La statua di San Michele Arcangelo custodita nel cuore della Sacra Grotta fu scolpita in marmo da Andrea Sansovino nel 1507. Altri pregevoli tesori d’arte religiosa sono anche la Cattedra episcopale e la statua di San Sebastiano. Le cripte sono arricchite da sculture provenienti dagli scavi archeologici effettuati nei dintorni.

  • La Via Micaelica

    La Via Micaelica congiunge Roma con Monte Sant'Angelo ed è anche detta Via Francigena del Sud. L'antichissimo itinerario dal romano Castel Sant'Angelo al Santuario di San Michele sul Gargano è un punto di riferimento per molti pellegrini ed è oggi oggetto di una generale riscoperta storica e spirituale.  

Via Real Basilica 121 71037 Monte Sant'Angelo +390884561150 Scrivici Vai al sito

Quando

Dal 01/01/2016
al 31/12/2016
Orari 09:30 - 12:30, 14:30 - 17:00

Dal 01/04/2016
al 30/09/2016
Orari 09:30 - 12:30, 14:30 - 19:00

Ticket

Gratuito per tutti


Servizi

Accettazione gruppi, Merchandising , Ricettività, Servizi Igienici e docce

Consigliato al turista che viene in Puglia per...

scoprire l'arte, la storia e la cultura  -  celebrare un evento importante  -  vivere momenti di spiritualità e devozione  -  vivere una vacanza adatta a persone anziane

SCELTI PER TE
LASCIATI ISPIRARE

INIZIA IL TUO VIAGGIO DA QUI