• Home > Museo Nazionale Archeologico

Musei, gallerie e pinacoteche


Museo Nazionale Archeologico


  • Castello di Gioia del Colle
    Ph. Carlos Solito
    Castello di Gioia del Colle
  • Castello di Gioia del Colle
    Ph. Mirabilia Sistemi
    Castello di Gioia del Colle

Il maestoso Castello normanno-svevo di Gioia del Colle è sede del Museo Nazionale Archeologico, scrigno di reperti provenienti dagli scavi effettuati sul Monte Sannace e nei dintorni.
 
Corredi funerari e oggetti ornamentali dal V al III secolo a.C. esposti nelle sale comprendono vasi decorati e armi, fibule metalliche e statuine di terracotta che raccontano usi e costumi di una delle più ampie comunità peucete.
 
Oltre al museo, fondato negli anni ’80, si possono visitare gli interessanti scavi del Parco archeologico di Monte Sannace, a 5 chilometri dalla città, dove sorgeva un importante insediamento dell’antica Peucezia


 

  • Un po' di storia

    Il primo allestimento della collezione museale fu accolto nel 1959 dall’ex Convento di San Francesco, per raccogliere i reperti provenienti dagli scavi effettuati sul Monte Sannace e in località Santo Mola tra il 1940 e il 1953. Nel 1977 fu istituito il Museo archeologico nazionale, allestito nel Castello normanno-svevo, quando nuovi reperti giungessero da altre campagne di scavo. 

  • Architettura

    Il Castello normanno-svevo di Gioia del Colle, sede del museo, sorge nel cuore del paese. Il primo nucleo architettonico risale all’età bizantina, ma nel periodo normanno l’edificio fu ampliato da Riccardo Siniscalco alla fine dell’XI secolo. Federico II di Svevia rifondò il complesso di ritorno dalla IX Crociata in Terra Santa, nel 1230. Angioini e Aragonesi dominarono il castello che, in età contemporanea, passò di mano in mano fino all’acquisizione da parte del Ministero della Pubblica Istruzione. 

  • Collezioni

    I numerosi reperti del Museo nazionale risalgono al Neolitico e alle Età del bronzo e del ferro. Il percorso espositivo si snoda tra vasi decorati a motivi geometrici e figurati, armi e utensili in bronzo, fibule e accessori d’uso quotidiano. A questi si aggiungono alcune statuine fittili e accessori militari riconducibili ad armature di guerrieri del V secolo a.C., come un elmo di tipo corinzio e un omerale.

  • Opere principali

    I corredi funebri rinvenuti nelle necropoli di Monte Sannace e Santo Mola sono esposti nelle ricche vetrine del museo. Da non perdere sono il cratere a campana a figure rosse, attribuito al Pittore di Amykos, uno dei primi ceramografi italioti e i resti di materiale d’uso domestico, tra cui fornelli fittili e alcuni "pithoi" dall'orlo decorato a rilievo con motivi vegetali.

Piazza dei Martiri 1 70023 Gioia del Colle +390803481305 Scrivici

Ticket

Ticket € 5

Gratis per Bambini, Disabili, Accompagn. disabili

Ridotto a 2.5€

Vai al sito per prenotare

Servizi

Attività didattiche, Bar - Punto ristoro, Visite guidate, Welcome Desk

Consigliato al turista che viene in Puglia per...

scoprire l'arte, la storia e la cultura  -  vivere una vacanza friendly LGBT  -  long-staying  -  vivere una vacanza adatta a persone anziane  -  viaggi organizzati all-inclusive
LASCIATI ISPIRARE

INIZIA IL TUO VIAGGIO DA QUI