• Home > Cattedrale di Santa Maria Assunta

Chiese e cattedrali


Cattedrale di Santa Maria Assunta


  • Cattedrale di Santa Maria Assunta
    Ph. Mirabilia Sistemi
    Cattedrale di Santa Maria Assunta
  • Cattedrale di Santa Maria Assunta
    Ph. Mirabilia Sistemi
    Cattedrale di Santa Maria Assunta

Trionfa ad Andria in piazza Duomo, la Cattedrale di Santa Maria Assunta, straordinario esempio di architettura normanna che nei secoli ha gradualmente assunto l’attuale aspetto tardo-gotico.
 
Introdotta da un elegante porticato in stile neoclassico, l’austera facciata a capanna è dominata dal campanile, che sorge su una torre longobarda e ha una mole massiccia che punta al cielo con una cuspide ottagonale sormontata da un gallo in rame.
 
L' interno si divide in tre navate, lungo le quali si aprono dieci cappelle laterali. Importante scrigno di opere d’arte, la cattedrale custodisce un reliquiario in oro sull’altare e due dipinti ottocenteschi di Michele De Napoli.  
 
Risale al Quattrocento, la cappella di San Riccardo, mentre sulla destra del presbiterio si trova la cappella della Sacra Spina della Corona di Nostro Signore Gesù Cristo. Da qui si accede alla cripta, antica chiesa paleocristiana a due navate con volte a crociera, che custodisce le spoglie di due mogli di Federico II di Svevia. 

  • Un po' di storia

    La Cattedrale fu edificata nel XII secolo dal normanno Goffredo d’Altavilla. Dal 1308 custodisce la Sacra Spina, reliquia della Corona di Cristo donata da Beatrice d'Angiò.
    Rasa al suolo nel 1350 dagli eserciti mercenari del re Luigi d’Ungheria, la Cattedrale fu ricostruita dal duca Francesco II Del Balzo, dopo il ritrovamento delle ossa del patrono San Riccardo d’Inghilterra. Si narra che qui si riunirono i 13 cavalieri capeggiati da Ettore Fieramosca, prima della celebre Disfida di Barletta.

  • Architettura

    La Cattedrale di Andria è un pregevole esempio di architettura normanna che, tra Ottocento e Novecento, ha acquisito un volto tardo-gotico con l’austera facciata a capanna e il campanile simile a un torrione medievale. L’interno a tre navate è attraversato da imponenti archi ogivali. Tra le 10 cappelle laterali, il Cappellone di San Riccardo è il solo avamposto barocco presente, con ricchi bassorilievi e formelle rappresentanti la vita e le opere del santo. 

  • Il prodigio della Sacra Spina

    Quando il 25 marzo, festività dell'Annunciazione, coincide con il Venerdì Santo la Sacra Spina subisce un cambiamento cromatico e le macchioline rossastre presenti su di essa si ravvivano.
    La prossima coincidenza in calendario si verificherà nel 2157.
    Dal 1633 al 2016 l'evento straordinario si è ripetuto ben 15 volte.

Piazza Duomo 25 76123 Andria +390883593032 +39338 3260891 Scrivici Vai al sito

Quando

Dal 01/01/2016
al 31/12/2016
Orari 09:30 - 12:30, 16:00 - 18:45
Ogni Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì, Sabato
Su prenotazione

Dal 01/01/2016
al 31/12/2016
Orario continuato dalle 16:00 alle 18:45
Ogni Domenica

Ticket

Gratuito per tutti


Servizi

Visite guidate

Consigliato al turista che viene in Puglia per...

scoprire l'arte, la storia e la cultura  -  celebrare un evento importante  -  vivere momenti di spiritualità e devozione

SCELTI PER TE
  • Viaggio nelle città d’arte tra fortezze sul mare e cattedrali romaniche....

LASCIATI ISPIRARE

INIZIA IL TUO VIAGGIO DA QUI